La Storia

2012 In data 2 gennaio è stato iscritto al Registro delle Imprese di Monza e Brianza l'atto di fusione per incorporazione di EI TOWERS S.p.a (società precedentemente detenuta al 100% dal gruppo Mediaset attraverso Elettronica Industriale S.p.a.) in Digital Multimedia Technologies S.p.a. ("DMT") holding del Gruppo DMT. Da tale data decorrono pertanto gli effetti giuridici della fusione. In pari data, DMT ha modificato la propria denominazione in "EI TOWERS S.p.a." e le azioni della società sono state regolarmente negoziate sul Mercato telematico Azionario gestito da Borsa Italiana S.p.a. 
In data 6 luglio Mediaset e Sky Italia hanno raggiunto un accordo avente ad oggetto uno scambio dei diritti televisivi relativi alle prossime due stagioni della Champions League e dell'Europa League precedentemente acquisiti separatamente dalla Uefa. L'accordo consente a entrambi gli operatori di rendere visibili ai propri telespettatori sulle rispettive piattaforme tutti gli incontri delle squadre italiane impegnate in Europa nelle prossime due stagioni. In particolare per effetto di tale accordo e di quelli precedentemente stipulati con la UEFA, Mediaset Premium potrà offrire tutte le partite di Champions League ed Europa League delle stagioni 2012-13 e 2013-14, mentre Italia 1 trasmetterà in esclusiva free il miglior match italiano di Champions League del mercoledì e il miglior incontro di Europa League del giovedì. 
In data 26 luglio e 31 luglio i Consigli di Amministrazione delle società Mediaset Investimenti S.p.s., cui fa capo la quota di controllo di Mediaset Espana S.A. e Mediaset s.p.a. hanno approvato il progetto di fusione per incorporazione della società Mediaset Investimenti S.p.a. nella controllante Mediaset s.p.a. che ne detiene il controllo totalitario. La fusione si è perfezionata in data 31 dicembre 2012.
In data 3 agosto 2012 Mediaset Espana ha notificato formalmente a Prisa la rinuncia a continuare il processo di revisione con l'autorità Antitrust spagnola, dopo aver esercitato  l'opzione concessa nell'ambito degli accordi sottoscritti alla fine del 2010, avente ad oggetto alcuni diritti di governance esercitabili in Digital Plus, società in cui Mediaset Espana detiene una quota di partecipazione del 22%. 
In data 7 agosto la controllata Videotime ha ceduto il ramo d'azienda costituito da 10 sedi regionali distribuite sul territorio nazionale cui facevano capo 74 dipendenti che fornisce servizi di ripresa audiovisiva in esterna. Contestualmente Videotime ha stipulato con la società terza di nuova costituzione acquirente del ramo appositi accordi per la fornitura dei servizi in oggetto. 
In data 31 ottobre 2012 Medusa Film ha siglato un accordo con la società Warner Bros. Entertainment Italia per la cessione dell'attività home video. Tale operazione, svoltasi tramite il trasferimento del relativo Ramo d'Azienda, si è resa indispensabile al fine di ottimizzare la distribuzione del prodotto home video sfruttando le sinergie con un primario operatore del mercato. Il settore è da tempo soggetto a forti pressioni competitive sia sul fronte televisivo (in generale tutti i canali a pagamento), sia sul fronte della pirateria: un consolidamento del mercato tramite la riduzione dei soggetti operanti, è frutto di una strategia adottata anche da altri produttori/distributori. L'operazione non ha comportato la cessione dei relativi diritti ma la sola mera distribuzione degli stessi: Medusa Film sarà remunerata con un sistema di royalties basate sui ricavi netti. 

Mediaset in borsa:

giovedì 19 ottobre 2017 17.35

Ultimo Prezzo Titolo 3,044€

Scarica gli ultimi documenti dell'investor Center di Mediaset

Scarica il documento 26/09/2017Presentazione Risultati 1H 2017
Scarica il documento 09/05/2017Presentazione Risultati 1Q 2017
Scarica il documento 19/04/2017Presentazione Risultati FY 2016

Copyright © 2005-2017 Mediaset. Tutti i diritti riservati.