Garanzie per i minori

Garanzie per i minori

Mediaset da sempre è sensibile alla tutela dei minori:

  • valuta le trasmissioni con criteri che tengono in considerazione anche l'impatto dei contenuti sui soggetti in età evolutiva, cercando di far convivere le logiche di programmazione tipiche di una tv commerciale con una sensibilità produttiva orientata anche alla tutela dei minori;

  • rispetta tutta la normativa vigente in materia tra cui il Codice di autoregolamentazione Tv e Minori sottoscritto nel novembre 2002 che impegna l'Azienda a un controllo sulla programmazione offerta affinché sia rispettosa dei vincoli previsti a tutela del pubblico dei più piccoli. In particolare, in applicazione di quanto previsto dall'art.34 del Testo Unico dei servizi di media audiovisivi e radiofonici, l'Azienda ha messo in atto una serie di processi organizzativi volti a valutare, individuare e segnalare adeguatamente i programmi "che possono nuocere allo sviluppo fisico, mentale o morale per i minori" e indicarli agli utenti con un dettagliato corredo informativo;

  • concentra sui canali free Boing (dal 2004) e Cartoonito (dal 2011) una programmazione completamente dedicata, 24 ore su 24, a questa fascia di telespettatori;

  • con una modalità ormai estesa in modo omogeneo a tutti i canali del Gruppo (free e pay del digitale terrestre, inclusi i servizi disponibili via web e mobile, quali Mediaset.it, PremiumMediaset e Infinity), segnala attraverso bollini colorati che compaiono all'inizio di ogni programma di finzione (film, fiction, tv movie, etc.) e dopo ogni interruzione pubblicitaria il carattere e i contenuti della trasmissione (bollino verde: adatta a tutti; bollino giallo: consigliata a bambini accompagnati da un adulto; bollino rosso intermittente: consigliata a un pubblico adulto; bollino rosso fisso: nociva per i minori o vm14);

  • consolida, a complemento della segnaletica, gli interventi informativi volti a dare notizie sui contenuti delle trasmissioni: anche sulle piattaforme multimediali (EPG del digitale terrestre, web, mobile) sono diffuse indicazioni utili all'orientamento degli utenti nella scelta, evidenziando l'adeguatezza o meno del prodotto a un pubblico di minori; Inoltre, nel corso del 2016 è stato diffuso sulle reti del Gruppo (sia free sia pay) un ciclo della campagna istituzionale sull'uso del parental control, al fine di favorire un utilizzo più corretto di tale dispositivo da parte delle famiglie;

  • collocato tra le Direzioni di staff, ha un ufficio interno responsabile della diffusione e del rispetto della normativa a tutela dei minori e del Codice di autoregolamentazione Tv e Minori e volto a monitorare la programmazione delle reti del Gruppo in questa ottica. L'ufficio lavora a stretto contatto con le realtà impegnate nella pianificazione, programmazione e valutazione dei contenuti, allo scopo di garantire il più possibile l?adeguamento alle norme a tutela dei minori.


Mediaset, dalla data di sottoscrizione del Codice di autoregolamentazione Tv e Minori, ha sempre partecipato ai lavori del Comitato di applicazione del Codice stesso con due rappresentanti, uno dei quali nel ruolo di vicepresidente. Nel luglio 2016 il Comitato, terminato il quarto triennio, ha momentaneamente interrotto l'attività in attesa di essere ricostituito.

Un rappresentante dell'Azienda è stato nominato anche quale membro del gruppo di lavoro (composto dai rappresentanti delle Emittenti sottoscrittrici del Codice, ma anche di quelle presenti nell?associazione di categoria Confindustria Radio Tv), che ha predisposto la bozza per un Codice di autoregolamentazione che, aggiornando quello ad oggi in vigore, lo renda più adeguato all?attuale scenario mediatico. Tale bozza è ora in attesa di definitiva approvazione una volta concluso l'iter approvativo previsto per legge.

Infine, nonostante si sia conclusa l'esperienza all?interno della "Coalition to make Internet a better place for kids", una cooperazione internazionale tra aziende leader nel settore della comunicazione promossa dalla Commissione europa. Mediaset ha comunque confermato il proprio impegno per rendere il web un luogo più sicuro per i minori: il pilot "You Rate It" strumento di classificazione degli User Generated Content, realizzato dal 2013 al 2015 in collaborazione con la britannica BBFC e l'olandese Nicam (due dei principali enti che operano in campo europea nella valutazione dei contenuti audiovisivi) è ancora presentato con successo nelle principali sedi comunitarie; la stessa Mediaset rende ancora disponibile tale strumento di valutazione (un questionario da compilare da parte degli utenti) sul sito aziendale 16mm.it, su cui era stato inizialmente rilasciato. L'Azienda ha, inoltre, mantenuto il proprio ruolo all?interno dell'Advisory Board del progetto Safer Internet Centre per l'Italia-Generazioni Connesse, coordinato dal Miur-Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.

Mediaset in borsa:

martedì 17 ottobre 2017 17.36

Ultimo Prezzo Titolo 3,112€

Scarica gli ultimi documenti dell'investor Center di Mediaset

Scarica il documento 26/09/2017Presentazione Risultati 1H 2017
Scarica il documento 09/05/2017Presentazione Risultati 1Q 2017
Scarica il documento 19/04/2017Presentazione Risultati FY 2016

Copyright © 2005-2017 Mediaset. Tutti i diritti riservati.