Programmi

CAMERA CAFE'

Un programma di
Fatma Ruffini

Produzione
Magnolia e I.T.C. Movie
per Mediaset

Scritto da
Lorenzo De Marinis, Carlo Giuseppe
Gabardine
, Massimo Chiellini,
Matteo Levati, Giuseppe Di Masi
con Marco Renzi, Ugo Ripamonti,
Fabio Vassallo e Carlo Antonioli,
Marco Racca, Renato Sannio

Supervisore editoriale Mediaset
Karina Andreoli

Produttore esecutivo
Maria Pia Di Lauro per Mediaset
Cristiana Molinero per Magnolia
Patrizia Sartori
per ITC

Regia
Fabrizio Gasparetto

Interpreti
Luca Bizzarri, Paolo Kessisoglu, Roberto Accornero, Claudia Barbieri, Paolo Bufalino, Fabrizio Careddu, Cecilia Cinardi, Sabrina Corabi, Massimo Costa, Margherita Fumero, Carlo Giuseppe Gabardine, Roberta Garzia, Linda Gennai, Renato LiprandiRiccardo Magherini, Giovanna Rei, Alessandro Sampaoli, Elena Santarelli, Debora Villa

Sit com - Italia 1 - Ore: 19.00
In onda dal lunedì al venerdì a partire dal 10 settembre 2007

CAMERA CAFÉ
Forte del successo delle scorse stagioni, torna Camera Café. La quinta edizione della sit - com propone i nuovi episodi con molte novità. Prima tra tutte l'ingresso nel cast fisso a fianco di Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu - nei panni degli ormai storici Luca Nervi e Paolo Bitta - di un poker di nuovi "colleghi": Roberto Accornero nel ruolo di Guido Geller, Fabrizio Careddu nel ruolo di Michele Carminati, Cecilia Cinardi nel ruolo di Maria Eleonora Baù e Elena Santarelli nel ruolo di Caterina Farini.
Ma da dove arrivano i nuovi colleghi? Per rispondere a questo interrogativo non si può prescindere dalla vera, sconvolgente novità di questa edizione:la fusione... vero e proprio fil rouge narrativo per tutti i cambiamenti che coinvolgeranno la "nostra" azienda e i "nostri" impiegati.
L'azienda è in crisi. E' una crisi vera, profonda, non si tratta di un momento passeggero. E a mali estremi, estremi rimedi. L'unica soluzione è quella più dolorosa di tutte. E proprio come si legge ormai ogni giorno nelle pagine di economia dei quotidiani di tutto il mondo, la sola via di salvezza è far partire un processo di fusione?.Ma questa scelta è resa ancor più impopolare dal fatto che la ditta con la quale si è deciso di mettere in atto la fusione è la storica azienda nemica: la Digitex. Il presidente della nostra azienda ha appena firmato l'accordo d'intesa. La direzione per giustificare questa misura e placare il malcontento generale degli impiegati ha fatto girare la voce che la crisi è dovuta alla spietata concorrenza della ditta cinese che da poco si è installata al piano di sotto. Ma il vero motivo è quello di sempre: tagliare personale e aumentare il fatturato. I cinesi costituiscono una nuova minaccia, un nemico comune, uno spauracchio costruito ad arte per giustificare manovre da alta finanza. Ma l'odio dei nostri verso la ditta concorrente è un odio diverso,non è quello che c'era prima contro la Digitex, né quello ideologico sventolato dai fautori della fusione. Questo è un odio più sottile, penetrante. I cinesi sono quelli che hanno costretto i nostri ad unirsi con la Digitex, e questo difficilmente può essere perdonato.
Come sempre accade in questi frangenti il personale è in sovrannumero. La dirigenza per tornare all'efficienza ha deciso di sfoltire i ranghi. Ma chi licenziare, i nostri o quelli della Digitex? Non c'è fretta, siamo solo agli stadi preliminari e la fusione dopotutto è un processo lungo?intanto le due società devono imparare a lavorare insieme, conoscersi e confrontarsi.
Nel corso della inedita edizione di Camera Cafè assisteremo ai nuovi eventi e ai cambiamenti che subiranno i personaggi, vecchi e nuovi, in questo periodo di transizione che precede la vera e propria fusione. Senza mai dimenticare che all'interno dell'azienda vige la regola hobbesiana homo homini lupus per la quale si assiste alla messa in scena in chiave comica della cattiveria e della meschinità dell'uomo. A fronte della rappresentazione di tutte le scelte sbagliate dei personaggi non corrisponde mai una morale superiore che premia o punisce, ogni personaggio è artefice delle proprie sventure e nessuno esce mai vincitore.

Camera Cafè è un felice e originale adattamento in chiave rigorosamente italiana dell'omonimo format francese, che dopo essere andato in onda per 4 stagioni su M6 è diventato anche un film, uscito nelle sale francesi nella primavera 2005. Nel panorama televisivo rappresenta una vera e propria innovazione di genere dal punto di vista tecnico, recitativo e dei contenuti tanto che negli ultimi tempi si sono moltiplicati nella televisione italiana i prodotti che si possono ricondurre al modello di Camera Cafè. Ricalca la struttura della situation comedy, riproponendone alcune caratteristiche come la scenografia fissa e i personaggi ricorrenti ma scartando ad esempio le risate fuori campo. E contemporaneamente si appropria dei canoni dello sketch, breve e incisivo. L'utilizzo di una sola telecamera e dunque di un unico punto di vista richiede agli attori una performance di altissimo livello costringendoli a lavorare in piano sequenza. Le capacità istrioniche dei vari protagonisti sono supportate da un'attenta direzione artistica e un complesso lavoro di scrittura che lascia ben poco spazio all'improvvisazione.
 


Cartella Stampa "Camera Café"



Sito Internet "Camera Café"

DOCUMENTI

  • Cartella Stampa

Mediaset in borsa:

lunedì 25 marzo 2019 17.38

Ultimo Prezzo Titolo 2,734€

Scarica gli ultimi documenti dell'investor Center di Mediaset

Scarica il documento 13/03/2019Strategic update on mid-term guidelines
Scarica il documento 12/03/2019Presentazione Risultati di Bilancio 2018
Scarica il documento 13/11/2018Presentazione Risultati 9M 2018

Copyright © 2005-2019 Mediaset. Tutti i diritti riservati.