Programmi

QUESTA È LA MIA TERRA VENTI ANNI DOPO

Mediaset
presenta una produzione
Mediavivere S.r.l.

Da un'idea di
Giorgio Biavati

Soggetto di serie 
Eleonora Fiorini, Dante Palladino

Head writer
Eleonora Fiorini

Soggetto
Eleonora Fiorini, Gerardo Fontana,
Paola Fossataro, Dante Palladino

Sceneggiatura
Dante Palladino, Eleonora Fiorini,
Grazia Giardiello, Paola Fossataro,
Fabrizio Battelli, Patrizia Fassio,
Domenico Matteucci, Maura Nuccetelli

Musiche
Savio Riccardi

Casting
Rita Forzano

Acting coach ed editor sul set
Daniele Falleri

Scenografia
Stefano Giambanco

Costumi
Luigi Bonanno

Suono in presa diretta
Davide Magara

Montaggio
Ugo De Rossi

Direttore della fotografia
Fabio Delle Fratte

Delegato di produzione RTI
Giuseppe Scrivano

Story editor RTI
Elena Sansonetti

Supervisione alla produzione
Rosa Urso

Organizzatore Generale
Roberto Alchimede

Direttore di Produzione
Massimiliano Pisechi

Edizioni musicali
RTI

Produttore musicale RTI
Claudio Messina

Ass. RTI alla prod. Musicale
Paola Vanoni

Produttore Esecutivo Mediavivere
Giannandrea Pecorelli

Produttori RTI
Federica Caruso, Luigi Forlai

Prodotto per Mediavivere da 
Paolo Bassetti e Massimo Del Frate

Regia della seconda unità
Vincenzo Verdecchi

Regia
Raffaele Mertes


Interpreti
Kasia Smutniak, Roberto Farnesi, Massimo Poggio, Lorenzo Ciompi, Myriam Catania, Cristina Moglia, Massimo Ciavarro, Magdalena Grochowska, Laura Glavan, Pamela Saino, Emanuele Bosi,  Riccardo Francia, Francesco Rossi Salvemini, Todd Carter, Giorgio Filoni, Eugenio Marinelli e con Rosario Altavilla, Pierre F. Baudon, Marco Casazza, Vittorio Chia, Antonio Conte, Ilaria Cramerotti, Robert Dawson, Alessandro Gruttadauria, Arcangelo Iannace, Jay Edward Natelle, Giorgio Santangelo.


Serie tv in 6 puntate da 100' - Canale 5 - Prima Serata
In onda da domenica 20 gennaio 2008


QUESTA È LA MIA TERRA, VENTI ANNI DOPO
Da domenica 20 gennaio debutta su Canale 5, in prima serata, "Questa è la mia terra, venti anni dopo", una serie televisiva in sei episodi da 100 minuti realizzata da Mediavivere per RTI. La fiction è il seguito della saga di "Questa è la mia terra" che nel 2006, con una media di quasi 5 milioni di telespettatori a puntata ed una share del 21%, raccontò un decennio di storia italiana, dalla bonifica dell'Agro Pontino alla Seconda Guerra Mondiale, attraverso le travagliate vicende amorose di Giulia, Andrea e Giacomo e delle loro famiglie.
In questa nuova serie ritroveremo Kasia Smutniak (Giulia), Roberto Farnesi (Andrea), Massimo Poggio (Giacomo), Myriam Catania e Cristina Moglia (rispettivamente Silvana e Bianca, sorelle di Giulia) e Massimo Ciavarro (il dottor Aiello marito di Bianca), affiancati da un nuovo antagonista: il 'cattivissimo' Lorenzo Ciompi (Leonardo). Accanto alle loro si intrecceranno le storie di nuovi personaggi: la bella Magdalena Grochowska (Helena), ed i giovani Emanuele Bosi (Pietro), Laura Glavan (Ada), Francesco Rossi Salvemini (Davide), Pamela Saino (Lucia) e Riccardo Francia (Alfredo), in un susseguirsi di situazioni e sentimenti che appassioneranno sia i telespettatori della prima serie che quelli che saranno conquistati dalla nuova.
La regia è stata affidata ancora una volta a Raffaele Mertes coadiuvato da una seconda unità diretta dal regista Vincenzo Verdecchi. Le riprese sono iniziate a maggio e terminate ad agosto del 2007 e si sono svolte a Roma e dintorni, principalmente nella zona di Maccarese.
"Questa è la mia terra, venti anni dopo" riprende il racconto a partire dal 1958. Siamo sempre nell'Agro Pontino ma tante cose sono cambiate: molti dei personaggi dell'epoca della bonifica sono scomparsi ed il paese, dopo la tragedia della guerra, è profondamente diverso. Il 'boom' economico dà vita a grandi speranze sebbene la situazione internazionale sia caratterizzata da una nuova guerra: la 'guerra fredda', con spie del KGB e agenti della CIA che si contenderanno i segreti legati alla costruzione di una centrale nucleare proprio sulle terre dell'Agro Pontino. Un fatto storicamente vero riferito alla centrale di Borgo Sabotino, realizzata alla fine degli anni '50 nei pressi di Latina.
Ed è su questo sfondo storico che si intreccerà ancora una volta l'appassionante storia d'amore che lega Giulia, Andrea e Giacomo. Il ritorno di quest'ultimo, tredici anni dopo la fine della guerra, sconvolgerà gli equilibri e riaccenderà il cuore di Giulia che, nel frattempo, ha scoperto il legame segreto che per anni ha unito sua sorella Silvana ad Andrea?

L'INIZIO DELLA STORIA...
Siamo nell'estate del 1958, le tre sorelle Corradi vivono ancora nelle terre bonificate dell'Agro Pontino. Giulia, che ha fondato un istituto per orfani di guerra, e suo marito Andrea, ora proprietario di un'azienda agricola, hanno due figli: Pietro, un giovanotto che sogna di diventare fotografo, e la sedicenne Ada, un'orfana dal carattere ribelle adottata dopo la guerra. Silvana, affermata attrice di fotoromanzi, si è sposata con il perfido costruttore edile Leonardo Del Negro, un cinico di pochi scrupoli dal passato misterioso. La terza sorella, Bianca, è invece felicemente sposata con il dottor Aiello, dal quale ha avuto una coppia di gemellini, e studia per diventare anche lei medico.
Tutto sembra andare per il meglio quando inaspettatamente Giulia scopre che Andrea e sua sorella Silvana sono amanti. A sconvolgere la vita affettiva di Giulia si aggiunge il ritorno del suo ex marito Giacomo De Santis, tornato per affari sulle terre che furono di suo padre ma in realtà interessato esclusivamente alla costruzione di una centrale nucleare nell'area Pontina. Giacomo, infatti, è da diversi anni un agente del KGB ed è stato incaricato dai servizi segreti sovietici di carpire tutte le informazioni segrete sulla tecnologia della centrale.
Appena arrivato Giacomo conosce casualmente la maliziosa Ada che si innamora di lui e tenta goffamente di sedurlo. Ma dopo tanti anni nel cuore di Giacomo c'è ancora Giulia, e l'uomo fa di tutto per riconquistarla ora che il suo matrimonio con Andrea è in crisi. Silvana, che finalmente è riuscita ad affermarsi nel mondo dei fotoromanzi, oltre al risentimento della sorella Giulia deve subire le angherie di suo marito Leonardo, che la domina e la umilia. Per riscattarsi la donna decide di ritrovare suo figlio! Un figlio segreto che Silvana ha avuto da Andrea negli anni della guerra e che ha abbandonato dandolo in affidamento. Ma la ricerca, a distanza di quasi 20 anni, si rivelerà difficile e drammatica.
Giacomo, intanto, porta avanti la sua missione segreta e, senza rivelare le sue vere intenzioni, riesce ad entrare in affari con l'equivoco Del Negro per la costruzione della centrale dopo che quest'ultimo ha tentato inutilmente di impadronirsi dei terreni su cui sorge la scuola di Giulia per farvi costruire l'impianto nucleare. Intanto il KGB decide di inviare sul posto un altro agente, la bella Helena, la stessa che ha fatto entrare Giacomo nei servizi sovietici e che è anche stata la sua amante, e la donna scoprirà suo malgrado quanto sia cambiato Giacomo ora che è ritornato sulla sua terra?


Cartella Stampa "Questa è la mia terra venti anni dopo"



Sito Internet  "Questa è la mia terra venti anni dopo"

DOCUMENTI

  • Cartella Stampa

Mediaset in borsa:

mercoledì 26 giugno 2019 17.04

Ultimo Prezzo Titolo 2,861€

Scarica gli ultimi documenti dell'investor Center di Mediaset

Scarica il documento 10/06/2019MFE-MEDIAFOREUROPE:Shifting towards the new paradigm
Scarica il documento 14/05/2019Presentazione Risultati 1Q 2019
Scarica il documento 13/03/2019Strategic update on mid-term guidelines

Mediaset Spa - Sede legale I - 20121 Milano via Paleocapa 3 - Cap. Soc. int. vers. € 614.238.333 | Registro Imprese di Milano, C.F. e P. IVA 09032310154
Copyright © 2005-2019 Mediaset. Tutti i diritti riservati.