Programmi

SQUADRA ANTIMAFIA - PALERMO OGGI

Mediaset
presenta una produzione Taodue

Soggetto di serie 
Pietro Valsecchi, Stefano Bises,
Leonardo Fasoli

Sceneggiatura
Stefano Bises, Leonardo Fasoli
con la collaborazione di Giovanni
Bianconi e Andrea Grassi

Editor Taodue
Stefano Rulli

Suono in presa diretta
Francesco Cavalieri

Costumi
Marina Roberti

Scenografia
Alessandro Rosa

Direttore della fotografia
Gianni Mammolotti

Montaggio
Alessandro Heffler

Casting
Adriana Sabbatini

Organizzatore della produzione
Alessandro Tonnini

Organizzatore Taodue
Manolo Emiliani

Delegato di Produzione RTI
Giuseppe Scrivano

Realizzato da
Taodue Srl per RTI

Prodotto da
Pietro Valsecchi

Regia
Pier Belloni


Interpreti
Simona Cavallari, Claudio Gioè, Giulia Michelini, Ninni Bruschetta, Silvia De Santis, Lele Vannoli, Marco Leonardi, Claudio Castrogiovanni, Sergio Friscia, Luca Angeletti, Iacopo Cavallaro, Paolo Ricca, Alfredo Pea, Beppe Lanzetta, Vincent Riotta.


Serie Tv in 6 puntate da 100' - Canale 5 - Prima Serata
In onda da martedì 24 marzo 2009


SQUADRA ANTIMAFIA - PALERMO OGGI
NOTE DI SCENEGGIATURA
Dopo l'arresto di Bernardo Provenzano, Cosa Nostra non ha ancora trovato un nuovo capo riconosciuto e rispettato da tutti. Periodicamente qualcuno cerca di assurgere al ruolo di "Padrino", di allargare la propria zona di influenza fino a diventare il nuovo uomo forte, ma le tensioni e le rivalità interne, oltre alla pressione delle forze dell'ordine e della magistratura, hanno finora impedito la ricostituzione di un comando unitario della mafia.
Lo scenario si è complicato inoltre da quando in Sicilia sono cominciati a tornare i cosiddetti "Scappati", i mafiosi palermitani sopravvissuti alla grande guerra di mafia dei primi anni ottanta con i corleonesi e che cercarono rifugio negli Stati Uniti.
Annusato il vuoto di potere, vent'anni dopo, a Palermo iniziano a sbarcare nomi importanti nella storia di Cosa Nostra, decisi a giocare anche loro la partita per il comando dell'organizzazione.
Naturalmente, i corleonesi non vedono di buon occhio questo ritorno. Temono vendette. 
Questo è lo scenario nel quale è ambientata Squadra Antimafia, una serie in sei episodi da 100 minuti dove, a differenza dalle serie poliziesche tradizionali, non esistono casi di puntata, e i vari episodi costituiscono sei parti di un unico grande racconto.
Il cuore della storia è la relazione tra due donne. Una poliziotta, Claudia Mares, interpretata da Simona Cavallari, e una discendente di una famiglia mafiosa, una di quelle scappate in America, Rosalia Abate, interpretata da Giulia Michelini.
Le due donne sono legate da un tragico fatto accaduto nel passato. I genitori di Rosy Abate sono morti in un attentato dei corleonesi e se Rosy è sopravvissuta lo deve a Claudia Mares, che l'ha estratta dall'auto in fiamme dei genitori. Rosy era una ragazzina. Dopo la morte dei genitori è fuggita a New York con i fratelli. Ora, vent'anni dopo, torna a Palermo, dove sono già rientrati i suoi fratelli. Del passato mafioso della sua famiglia Rosy non sa molto; del presente, degli affari illeciti che hanno riportato i suoi fratelli in Sicilia, non sa e non vuole sapere nulla. Rosy torna a Palermo per sposarsi con il suo fidanzato, un italoamericano, dopo, conta di tornare a New York, dove è cresciuta.
Claudia Mares, che nel frattempo è diventata vice questore, arriva invece a Palermo chiamata da Stefano Lauria (Massimo Poggio), il capo della Squadra Duomo, un reparto speciale di contrasto alla mafia, che sta indagando sugli scappati e sulla famiglia di Rosy Abate, convinto che proprio gli Abate siano al centro di una colossale operazione criminale che restituirà alle vecchie famiglie mafiose palermitane il comando di Cosa Nostra e gli consentirà di acquisire un fortissimo potere di ricatto sulle Istituzioni.
Claudia si trova così a dover indagare sulla ragazzina, diventata donna, alla quale, dopo averle salvato la vita, la lega un forte sentimento di protezione.
Il conflitto tra le due donne, reso più viscerale dal legame d'affetto, è l'asse portante del racconto. Diventate amiche dopo l'attentato, Claudia e Rosy si ritroveranno nemiche, sulle sponde opposte della legalità e della criminalità organizzata. E opposti sono i percorsi che compiranno: arrivata sola, Claudia troverà l'amore a Palermo, un amore controverso e conflittuale; mentre Rosy, arrivata in Sicilia per sposarsi, perderà il suo. E solo alla fine di un tormentato cammino le due donne riusciranno a ritrovarsi.   
Sullo sfondo della relazione tra Rosy e Claudia ci sono i due mondi della squadra di poliziotti che lavorano con Claudia e dei mafiosi che compongono e che contornano la famiglia di Rosy. E c'è Palermo, una città dove, quando si tratta di Mafia, i confini tra bene e male tendono a confondersi, ad annegare nell'ambiguità, in una zona grigia dove, tra talpe e infiltrati, è difficile capire chi stia dalla parte giusta e chi da quella sbagliata, dove è facile perdersi.

SQUADRA ANTIMAFIA - PALERMO OGGI
LA STORIA
Claudia Mares (Simona Cavallari), vice questore della mobile di Roma con un passato da scorta in Sicilia, è richiamata a Palermo da Stefano Lauria (Massimo Poggio), suo vecchio collega, per indagare sulla scomparsa di un ingegnere della Telecom. Lauria viene ucciso, purtroppo prima che possa parlare a Claudia di ciò che aveva scoperto.
Claudia prende il suo posto a capo della Duomo, la squadra che arrestò Provenzano composta da Alfiere (Ninni Bruschetta), Africa (Marco Leonardi), Gigante (Lele Vannoli) e Viola (Silvia De Santis). La squadra inizia a indagare sull'omicidio di Lauria, ma nel frattempo sta facendo anche ricerche sulla scomparsa di un ragazzo, Nicola Licastro, figlio di un commerciante di mobili e appartenente all'associazione "basta pizzo", e continuando l'indagine sull'ingegnere. Le piste che segue la portano a scoprire una guerra tra vecchi e nuovi boss: tra Michele Lopane (Beppe Lanzetta) e Matteo Trapani (Claudio Castrogiovanni), capo delle famiglie scacciate da Palermo negli anni 80. La nuova guerra per il territorio coinvolge anche Rosy Abate (Giulia Michelini), una donna che Claudia conosce bene,  esponente di una delle vecchie famiglie sul territorio controllate da Matteo Trapani, e che, dopo un lungo periodo passato negli Stati Uniti, rientra a Palermo. Avvalendosi anche della collaborazione del Vice Questore Ivan Di Meo (Claudio Gioè), la Duomo inizierà a entrare nei traffici e nelle nuove dinamiche delle famiglie, ma non è più il tempo solo dei pizzini: intercettazioni, comunicazioni criptate, satelliti e sofisticate tecnologie di spionaggio. I nostri uomini scopriranno presto che la guerra è lunga e piena di insidie anche interne.

 

DOCUMENTI

  • Cartella Stampa

Mediaset in borsa:

venerdì 24 ottobre 2014 15.26

Ultimo Prezzo Titolo 2,76€

Scarica gli ultimi documenti dell'investor Center di Mediaset

Scarica il documento 29/07/2014Presentazione Risultati 1H 2014
Scarica il documento 13/05/2014Presentazione Risultati 1Q 2014
Scarica il documento 25/03/2014Presentazione Risultati FY 2013

Copyright © 2005-2014 Mediaset. Tutti i diritti riservati.