LA RIVOLUZIONE SU IRIS

GIOVEDI' 26 OTTOBRE ALLE 21:00 - In occasione del centesimo anniversario della Rivoluzione d'Ottobre arrivano due capolavori diretti da Ėjzenštejn!

In occasione del centesimo anniversario della Rivoluzione d’Ottobre, sbarcano su Iris due capolavori che hanno segnato la storia del cinema. Il prossimo 26 ottobre si comincia alle 21 con “La corazzata Potëmkin” per poi proseguire con “Ottobre”, entrambi diretti dal maestro Sergej Michajlovič Ėjzenštejn.
La storia
Tutto ha inizio nel febbraio del 1917 quando, in Russia, si assiste al rovesciamento della dinastia Romanov. Il risultato? Mesi di conflitti tra partiti politici che culminano proprio con la Rivoluzione d’Ottobre. Durante le giornate del 25 e 26 ottobre del calendario giuliano (corrispondenti al 7 e 8 novembre del “nostro” calendario gregoriano) il partito bolscevico guidato da Lenin e Trockij intraprende con successo un’azione armata contro il governo provvisorio presieduto da Kerenskij, salendo quindi al potere. Sarà, però, solo l’inizio di una guerra civile che porterà morte e distruzione prima di concludersi definitivamente tra il 1921 e 1922. 
"La corazzata Potëmkin"
Alle 21 è il momento della corazzata, che nella cultura popolare italiana è diventata famosa (famigerata?) soprattutto per merito o per colpa del mitico ragionier Fantozzi di Paolo Villaggio. “La corazzata Potëmkin”, film muto del 1925 diretto da Ėjzenštejn, narra proprio l’inizio della rivoluzione russa nel 1905. La pellicola è accompagnata da cartelli in lingua originale tradotti in italiano da una voce fuori campo: il tutto con la colonna sonora di Dmitrij Dmitrievič Šostakovič.
A bordo di una nave da guerra, quella del titolo, i marinai protestano contro l’autorità dell’imbarcazione per avere del cibo di qualità migliore, venendo immediatamente zittiti e ordinando la fucilazione di chiunque si rifiuti di mangiare il cibo servitogli. L’ammutinamento, guidato dal valoroso Grigorij Vakulinčuk che però rimane vittima della battaglia, ha esito positivo e, quando la corazzata attracca al porto di Odessa, i compagni del riottoso condottiero lo omaggiano, suscitando le simpatie della popolazione ma anche l’attenzione della polizia zarista. Una serie di avvenimenti che porteranno proprio alla celeberrima sequenza della scalinata: una scena memorabile citata in serie tv, cartoni animati e altri film capace di emozionare nonostante siano trascorsi tantissimi anni. Come andrà a finire? Non vi resta che guardarlo sino in fondo. Occhio della madre, carrozzelle col bambino e montaggio analogico compresi. 

"Ottobre"
In seconda serata è il momento di “Ottobre”, altra pellicola muta del 1928 con la regia sempre di Ėjzenštejn. Commissionato dallo stesso governo sovietico per commemorare il decimo anniversario della rivoluzione, il film di Ėjzenštejn è un vero e proprio kolossal del cinema degli anni ’20: composto da 7 rulli e da 2200 metri di pellicola totali per 102 minuti di celebrazione sovietica. 
Se “La corazzata Potëmkin” narrava l’inizio della rivoluzione, “Ottobre” ci porta al centro dei momenti cruciali per l’intera nazione e per la città di Pietroburgo: nel febbraio del 1917, il monumento dedicato allo zar Alessandro III viene distrutto e le condizioni della popolazione peggiorano vertiginosamente a causa anche della prima guerra mondiale in corso. Quindi Lenin (interpretato magistralmente da Vasilij Nikandrov) decide che è il momento di intervenire, organizzando un colpo di stato. La lotta tra i bolscevichi e il governo guidato da Kerenskij sarà senza esclusione di colpi ma il 25-26 ottobre la storia fa il suo corso: l’Armata Rossa entra nel Palazzo d’Inverno e Lenin prende il potere. La rivoluzione operaia e contadina si è compiuta.  

E in più...
Se, dopo la visione, non vi sarete ancora convinti della maestosità della Corazzata e sarete d’accordo con Fantozzi nell’urlare assieme a lui che “è una cagata pazzesca”, potrete farlo senza nemmeno cambiare canale: il 27 ottobre alle 21, sempre su Iris, torna “Il secondo tragico Fantozzi”. Non sfregatevi troppo i palmi delle mani: vi serviranno per i 92 minuti di applausi.

COMMENTI

nessun commento

Lascia il tuo commento

ULTIMI ARTICOLI

PUNTATE INTERE

CLIP

  • Canale 22  del digitale terrestre
  • Canale 11  di TivùSat

GUIDA TV

GUARDA ANCHE

Pubblicità

METEO.IT