16 ottobre 2017

Al via su Premium Crime la seconda stagione di "Shades of Blue"

PARLA JENNIFER LOPEZ

Q: A questo punto della tua carriera hai ancora voglia di cantare, ballare e recitare o pensi sia meglio dedicarsi ad una cosa alla volta? Come ti destreggi rispetto a 5 o 10 anni fa?
R: «Al momento voglio solo essere me stessa. Non penso a cos’ho fatto cinque anni fa o a cos’avrei fatto. Faccio semplicemente quello che mi sento. Mi sento molto creativa e motivata a fare tante cose. Non saprei dire come mi sentirò tra un anno. Probabilmente me lo prenderò di riposo».

Q: Tutti i giorni nelle notizie sentiamo di poliziotti eroi e poliziotti criminali. Qual è la tua opinione e com’è cambiato il tuo pensiero al riguardo?
R: «Credo che ci siano buone persone e cattive persone. Buoni poliziotti e cattivi poliziotti. Nel nostro show si parla di umanità e di come le persone buone possano qualche volta commettere errori, ma non necessariamente diventano cattive. È questo di cui noi parliamo. Credo che il problema che stiamo vivendo nella vita reale necessiti di molta più attenzione e delicatezza di quanto io possa dire con la mia opinione».

Q: Ti consideri un buon executive-producer?
R: «Credo che tutti sappiano che sono qui per dare una mano in qualsiasi situazione, non per dirigere, ma per aiutare tutte le volte che posso».

Q: La relazione tra te e Woz è complicata. In questa stagione, Harlee riuscirà ad uscire da questo legame?
R: «La cosa interessante di Harlee è che si trovi come su un pendio scivoloso. Quando vivi in maniera disonesta, vivi mentendo. Quando racconti bugie, la tua vita è consumata da tutti i problemi che queste ti creano. Finché le bugie sono dette con buone intenzioni, vivi in maniera onesta. È interessante vedere questo comportamento e capire quanto sia complicato se si decide di vivere così».

Q: Come descriveresti in 15 secondi il tuo personaggio?
R: «Descriverei Harlee come una madre che farebbe qualsiasi cosa per proteggere la sua bambina e un detective leale che farebbe di tutto per proteggere la sua squadra».

Q: Molte delle decisioni che prendi sono per proteggere tua figlia. Com’è il vostro rapporto in questa stagione?
R: «La relazione madre-figlia avrà diverse sfaccettature. Ci sono cose che Cristina non sa e probabilmente mai scoprirà. Posso dire che la nostra relazione è come le montagne-russe, anche se il nostro è un legame davvero forte».

Q: Con James ci sarà una sorta di rievocazione sentimentale?
R: «Credo che lui sia la luce che brilla nella sua vita dopo quella di sua figlia. Quando sei chiuso nel tuo mondo, questo diventa così piccolo che non riesci a cogliere che c'è altro. Ma… chissà! Vedremo…».

Q: Perché dovremmo guardare Shades of Blue?
R: «Perché rispetto a quanto che si vede in TV, Shades of Blue fa riflettere sulle chi siamo, sulla vita e sulle scelte che facciamo».

VEDI ANCHE

i nostri tweet