01 ottobre 2016

RENATO POZZETTO PRESENTA E COMMENTA LA RASSEGNA «NESSUNO È POZZETTO»

Con la sua recitazione straniante ed il suo umorismo surreale, Renato Pozzetto è uno dei protagonisti assoluti della comicità italiana. Attore, regista, cabarettista, cantante, Pozzetto ha segnato l’immaginario collettivo con classici come E la vita, la vita e Canzone intelligente, lo show tv Il poeta e il contadino e film come Il ragazzo di campagna.

Iris omaggia l’artista lombardo con il ciclo «Nessuno è Pozzetto», in onda dal 1 ottobre, in prima serata, per sei appuntamenti.
Particolarità della nuova iniziativa della rete tematica Mediaset dedicata al grande cinema è che - per la prima volta - è lo stesso protagonista di una rassegna ad introdurre e commentare le pellicole in cartellone.

All’interno della rubrica “Scuola di Cult”, a cura di Enrico Tamburini, Pozzetto svela aneddoti e curiosità per veri appassionati del genere.
Apre «Nessuno è Pozzetto», Le comiche, seguito da Le nuove Comiche, 7 chili in 7 giorni, Roba da ricchi, La casa stregata e Il ragazzo di campagna.


«Nessuno è Pozzetto»

1° ottobre: Le comiche
Tra le fronde di un albero, Pozzetto parla del suo rapporto d’amicizia con Paolo Villaggio (assieme alle rispettive famiglie, spesso passavano le vacanze in barca assieme).

8 ottobre: Le nuove comiche
Dalla terrazza di un palazzo di Milano, affacciata su un parco cittadino, Pozzetto narra un aneddoto dal set: Villaggio lo svegliava ogni mattina facendo finta di essere un dottore per sapere come aveva passato la notte… una scusa per dargli “la medicina”, ovvero i manicaretti che gli “prescriveva” come cura.

15 ottobre: 7 chili in 7 giorni
Dalla storica pasticceria Gattullo, a Milano, al tavolino del bar dove Pozzetto fa solitamente colazione, l’artista racconta di essere un “figlio del dopoguerra”, un periodo durante il quale non c’è mai stato il problema di essere paffuti… Proprio per questo, durante le riprese, lui e Verdone si sono molto divertiti… anche perché sentivano vicino il problema dei chili di troppo. Verdone sostiene di essere ingrassato per colpa di Pozzetto, che aveva fatto allestire una super cucina sul proprio camper.

22 ottobre: Roba da ricchi
Dalla poltrona del suo barbiere di fiducia, Pozzetto ricorda la trama del film ad episodi.

29 ottobre: La casa stregata
Sulla soglia di un cancello, Pozzetto scioglie i nodi su un dubbio che da sempre assilla i fan: l’alano Gaetano, lo stesso usato in Grandi Magazzini, era davvero il suo, come sostengono diversi forum di appassionati?

5 novembre: Il ragazzo di campagna
Su di una panchina immersa nel verde, Pozzetto si concentra su “Il treno è sempre il treno”, scena rimasta nell’immaginario collettivo e che sul web vede schiere di fan organizzare pellegrinaggi nei luoghi del film.

ULTIMI COMUNICATI STAMPA

i nostri tweet