La carriera di Gabriel Garko in 20 foto

Gabriel Garko, al secolo Dante Oliviero, nasce nel 1974 a Settimo Torinese.
Giovanissimo, vince  il titolo di Mister Italia che rifiuta a favore della carriera artistica.
Il tempo gli dà ragione: esordisce al fianco di Francesca Dellera al Festival di Venezia nel cortometraggio Troppo Caldo di Roberto Rocco, che più tardi lo dirigerà nelle serie Una donna in fuga e Angelo Nero.
Tra i titoli che lo hanno portato alla ribalta: La signora della città, La villa dei misteri e Il bello delle donne, di Luigi Parisi. Con Parisi lavora ancora nei film Il morso del serpente e Occhi verde veleno e nella serie Il sangue e la rosa.
Sul grande schermo, compare nei film Le fate ignoranti, di Ozpetek, e
Senso ’45, di Tinto Brass.
La svolta è decretata con il ruolo di Tonio Fortebracci ne
L’onore e il rispetto, la serie campione d’ascolti giunta alla quarta stagione.
Da quel momento è un susseguirsi di successi e ruoli di primaria importanza grazie alle serie
Io ti assolvo, Caldo criminale, Il peccato e la vergogna 1 e 2, Sangue caldo, Viso d’angelo, Rodolfo Valentino – La leggenda.
Dal 1° settembre sarà su Canale 5 nella quarta serie de
L’onore e il rispetto.

ULTIME FOTOGALLERY

i nostri tweet