04 dicembre 2015

"Gotham" e "iZombie"

"Alle origini della saga di Batman. E non solo. Alle origini di tutti i suoi nemici. Perché prima dell'Uomo pipistrello c'è stato un Bruce Wayne fanciullo che ha visto uccidere i suoi genitori. Prima di Catwoman c'è stata una ladruncola senza arte né parte. Prima del capitano Jim Gordon c'è stato un agente di polizia non disposto a farsi corrompere. Ma soprattutto all'origine c'è Gotham, una metropoli devastata e devastante. Ecco cosa troverete in 'Gotham', la serie Warner Bros che andrà in onda, per la prima volta in chiaro, su Italia 1 dal 14 dicembre tutti i lunedì in prima serata. La sceneggiatura è di Bruno Heller (The Mentalist e Roma) che è partito da un'idea basilare: «Cosa deve essere successo per trasformare una città in un luogo folle e pieno di super cattivi con la maschera?». Ha poi lavorato mettendo assieme quanto c'era di certo nelle biografie dei personaggi dei fumetti della Dc comics. Per il resto ha dato libero sfogo alla sua penna. Il risultato è notevole. Gotham, infatti, è quasi un hard boiled in stile James Ellroy. Nessuno si aggira col mantello. Lo sfondo è una simil New York anni Novanta dove spadroneggia la mafia. In questa giungla d'asfalto il ricchissimo Thomas Wayne pesta i piedi a qualcuno. E viene fatto uccidere, assieme alla moglie. Da lì si dipana una sequela di eventi, tutti gotici e nefasti, che porteranno sino alla saga «classica». Forse si tratta dello spin off sui supereroi meglio riuscito di sempre. Da segnalare il personaggio del Pinguino o meglio Oswald Cobblepot (magistralmente interpretato da Robin Lord Taylor)". (Matteo Sacchi, "Il Giornale")

"Prima del pilot non avevo avuto il tempo di fare delle ricerche, ma appena ho avuto del tempo per me, ho guardato un sacco di film sugli zombie. Ho riguardato anche 'Veronica Mars' (creato da Rob Thomas, lo stesso creatore di 'iZombie', ndr) ed un po' di 'Buffy'. Potevo avere vari riferimenti, ed è stato utile. Credo che 'iZombie' - su Premium Action in prima tv ogni mercoledì - sia unico ed abbia delle caratteristiche proprie. Da 'La notte dei morti viventi' l'idea degli zombie è stata ribaltata nel corso degli anni ed un sacco di film ne parlano in modo diverso. C'è lo zombie che cammina piano, quello affamato, e c'è quello divertente de 'L'alba dei morti dementi'. Gli zombie sono stati tratti in modi differenti, ma questa è la prima volta che compaiono in una serie comica, romantica e drammatica". (Rose McIver, "Tv Blog")

VEDI ANCHE

i nostri tweet