11 gennaio 2016

"Hannibal"

"Da una parte c'è la televisione, dall'altra, in un posto indefinito, c'è 'Hannibal', terza stagione, appena partita il mercoledì su Premium Crime in prima serata. C'è molta Italia, in quanto incrociando i sacri testi di Thomas Harris - intorno alla figura del cannibale si è sempre centrato o sfiorato il capolavoro - siamo alla discesa a Firenze del Mostro, Mads Mikkelsen in scena Che si porta appresso una pazzesca Gillian Anderson (altro che X-Files) e incrocia l'ambiguo poliziotto italiano Fortunato Carlino, ovvero il Savastano di Gomorra. Finisce anche a Palermo, tra palazzi nobiliari e cene di carne scelta, poi di nuovo negli Usa sbucherà il Drago Rosso, pronto anche a divorare dipinti di William Blake. È l'ultima stagione, finisce tutto ma non finirà mai. L'universo di citazioni bibliche e ultrafilosofiche mentre il sangue scorre segna l'incubo perfetto, in un lavoro raffinatissimo e senza limiti. Non chiamatela tv, è un delirio superiore". (Antonio Dipollina, "La Repubblica")

VEDI ANCHE

i nostri tweet