26 giugno 2015

"Parks and Recreation" sforna star: ora Rashida Jones impartisce lezioni di felicità su "Wired"


Attrice, cantante occasionale con i Maroon 5, sceneggiatrice del film "Toy Story 4" e ora anche produttrice del documentario rivelazione all'ultimo Sundance "Hot Girls Wanted".
Al momento si destreggia tra questi ruoli Rashida Jones, alias Ann Perkins in "Parks and Recreation" (venerdì 3 luglio andrà in onda in prima tv assoluta su Joi di Mediaset Premium l'attesissimo finale della settima e ultima stagione), protagonista sulla cover di luglio di "Wired" America (foto di Art Streiber), sulle cui pagine dispensa consigli per essere felici sul posto di lavoro.
Sono quattro, secondo l'attrice figlia del re della black music Quincy Jones ed ex fidanzata di Tobey McGuire, gli ingredienti principali della ricetta:
1. autodisciplina: "Il mio co-sceneggiatore Will Cormack applica la regola 'niente telefono per un ora'";
2. avere due obiettivi da perseguire: "Come dice mio padre basta essere veramente bravi in queste due cose e imparare tutto quello che sai su di esse";
3. accettare i fallimenti: "Anche le persone più intelligenti e talentuose al mondo hanno cattive idee. Questa è una buona cosa da imparare";
4. tener presente che la felicità non è la fine dei giochi: "Se la vostra felicità dipende dal vendere la vostra azienda, agguantare il lavoro perfetto, terminare il progetto per un soggiorno perfetto, non raggiungerete mai pienamente l'obiettivo".
Insomma, tentare non nuoce, anche perché Rashida, considerata la sua carriera in ascesa, è piuttosto titolata a parlare.

Rashida Jones è solo l'ultima delle star di "Parks and Recreation" ad aver avviato una brillante carriera proprio grazie alla serie di Joi: a maggio il business magazine "Fast Company" ha inserito Amy Poehler tra i 100 personaggi più creativi del 2015, e Chris Pratt, in questi giorni nelle sale come protagonista di "Jurassic World" , è sulle cover di tutto il mondo.


Valentina Testa

VEDI ANCHE

i nostri tweet