Comunicati stampa

Mediaset: Approvato Bilancio 2013

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE MEDIASET
HA APPROVATO IL BILANCIO 2013


In un quadro economico ancora negativo,
il Gruppo Mediaset nel corso dell'esercizio ha generato cassa, prodotto utili
e ridotto l'indebitamento senza rinunciare a investimenti


Bilancio Consolidato
Ricavi netti: 3.414,7 milioni di euro
Risultato operativo (Ebit): 246,3 milioni di euro
Utile netto: 8,9 milioni di euro

Italia
Ricavi netti: 2.588,5 milioni di euro
Costi totali: in calo a 2.412,4 milioni di euro
Risultato Operativo (Ebit): 176,1 milioni di euro
Free cash flow: 237,3 milioni di euro
Ascolti: Canale 5 prima rete italiana in prime time
e nelle 24 ore sul target commerciale
Le reti Mediaset confermano la leadership
in tutte le fasce orarie tra il pubblico 15-64 anni
Ricavi pay tv Premium: in crescita a 552,0 milioni di euro

Spagna
Ricavi netti: 826,8 milioni di euro
Risultato Operativo (Ebit): 70,2 milioni di euro
Ascolti: Telecinco prima rete spagnola nel totale giornata

 

Il Consiglio di Amministrazione di Mediaset, riunitosi oggi sotto la Presidenza di Fedele Confalonieri, ha approvato il progetto di bilancio di esercizio di Mediaset S.p.A. e ha esaminato il bilancio consolidato del Gruppo Mediaset al 31 dicembre 2013.


RISULTATI CONSOLIDATI GRUPPO MEDIASET

L'andamento del 2013 è sintetizzato nei seguenti risultati:

  • I ricavi netti consolidati del Gruppo Mediaset ammontano a 3.414,7 milioni di euro rispetto ai 3.720,7 milioni del 2012.
  • L'Ebit è positivo per 246,3 milioni di euro rispetto ai -235,4 milioni del precedente esercizio.
  • Il risultato netto di Gruppo ammonta a 8,9 milioni di euro a fronte della perdita di 287,1 milioni di euro del 2012.
  • L'indebitamento finanziario netto di Gruppo per effetto delle efficaci azioni di contenimento della spesa si è ridotto passando dai 1.712,8 milioni di euro del 1 gennaio 2013 ai 1.459,0 milioni di euro del 31 dicembre 2013.

     

 

ANALISI DEI RISULTATI PER AREE GEOGRAFICHE

Italia

  • I ricavi netti consolidati sono stati pari a 2.588,5 milioni di euro rispetto ai 2.834,9 milioni del 2012. Più in particolare:
    L'andamento dei ricavi pubblicitari ha risentito del prolungarsi della fase recessiva che anche nel 2013 ha determinato, secondo le previsioni di chiusura anno Nielsen, una decisa contrazione degli investimenti: tutti i principali media, internet compresa, hanno registrato una flessione rispetto all'anno precedente. In questo contesto la raccolta pubblicitaria complessiva di Publitalia '80 e Digitalia '08 si è attestata a 2.061,5 milioni di euro registrando una flessione dell'11.4% sul 2012 (2.327,2 milioni) meno accentuata rispetto alla caduta del mercato pubblicitario totale.
    Ricavi Mediaset Premium: i ricavi da attività caratteristica Premium - abbonamenti e carte prepagate - si attestano a 552,0 milioni di euro (+6.6% rispetto ai 518,0 milioni del 2012). Tale risultato è decisamente positivo e in controtendenza rispetto all'andamento del mercato della pay tv determinato da un ulteriore calo dei consumi delle famiglie.
    Ricavi EI Towers: si assestano a 233,2 milioni di euro (stabili rispetto ai 233,8 milioni del 2012).
  • Azioni di efficienza: i risparmi ottenuti nelle attività televisive hanno raggiunto 617,2 milioni di euro rispetto alla base costi del 2011. Un dato che supera largamente - e con un anno di anticipo - l'obiettivo di 450,0 milioni di euro previsto dal piano triennale di efficienza 2012-2013-2014. I costi operativi totali, comprensivi degli ammortamenti, calano a 2.412,4 milioni di euro rispetto ai 3.118,9 milioni di euro dell'esercizio 2012 (-22,7%). Si tratta di un risultato molto rilevante, frutto di un lavoro accurato che non ha modificato né la qualità né la quantità del prodotto televisivo offerto al pubblico.
  • L'Ebit risulta positivo, pari a 176,1 milioni di euro rispetto ai -284,0 milioni del 2012.
  • Il "Risultato pre-imposte" ammonta a 102,4 milioni di euro (rispetto alla perdita di 339,5 milioni dell'esercizio precedente) mentre il "Risultato netto" è positivo per 7,3 milioni di euro rispetto ai -307,4 milioni del 2012.
    La differenza tra "Risultato pre-imposte" e "Risultato netto" evidenzia un tax rate non proporzionale rispetto alle aliquote fiscali correnti.
    Lo scarto è generato dall'ammontare ragguardevole di risorse (circa 27 milioni di euro) impiegate per la conciliazione di controversie tributarie.
  • La generazione di cassa caratteristica (free cash flow) è stata pari a 237,3 milioni di euro, in sostanziale allineamento con quella 2012 (245,6 milioni) malgrado la citata crisi di mercato.


Ascolti televisivi
: in un panorama televisivo sempre più competitivo, le reti Mediaset mantengono salda la loro leadership sul target commerciale in tutte le fasce orarie: 36.7% di share in prima serata e 35.1% nelle 24 ore.
Canale 5 è la rete italiana più vista nel target commerciale sia in prima serata (17.2%) sia nelle 24 ore (16.1%).

Azioni di sviluppo: nel corso dell'esercizio, sono stati effettuati rilevanti investimenti in campo cinematografico, televisivo e nelle nuove tecnologie distributive. Da segnalare la produzione del film "Sole a catinelle", record storico di incassi per un film italiano, e di "La Grande Bellezza" premio Oscar 2014 come Miglior film straniero, il lancio di un nuovo canale tematico free ("Top Crime") e dell'inedita offerta di contenuti in streaming online ("Infinity") con oltre 5.000 titoli visibili on-demand.


Spagna

  • Nell'esercizio 2013 i ricavi netti consolidati generati dal Gruppo Mediaset España hanno raggiunto 826,8 milioni di euro rispetto agli 886,7 milioni dello stesso periodo dell'anno precedente (-6,8%).
  • I ricavi pubblicitari televisivi lordi si sono attestati a 802,2 milioni di euro rispetto agli 857,3 milioni dell'esercizio 2012.
  • L'Ebit è pari a 70,2 milioni di euro rispetto ai 48,8 milioni dello scorso esercizio.
  • L'utile netto ammonta a 4,2 milioni di euro rispetto ai 50,1 milioni del 2012.


Ascolti televisivi
: nel 2013 le reti televisive del Gruppo Mediaset España mantengono la leadership assoluta nelle 24 ore sul target commerciale con il 31,0% di share. Telecinco si conferma la rete spagnola più vista nel totale giornata (13,5%).

 

BILANCIO DELLA CAPOGRUPPO MEDIASET S.P.A.

La capogruppo Mediaset S.p.A. chiude l'esercizio 2013 con un risultato netto di -16,5 milioni di euro rispetto ai 198,8 milioni di euro del 2012.

 
EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE

L'andamento del mercato pubblicitario riflette nei primi mesi dell'esercizio le condizioni di maggiore stabilità del quadro macroeconomico generale. Non sono tuttavia ancora percepibili segnali chiari riferibili all'avvio di una fase di ripresa della domanda interna e dei consumi.
In linea con tale scenario, nei primi tre mesi del 2014 la raccolta pubblicitaria registra pertanto in Italia un andamento ancora leggermente negativo, con marcato miglioramento nel mese di aprile. Dal punto di vista pubblicitario la strategia commerciale della concessionaria Publitalia si è concentrata sulla difesa della redditività evitando di inseguire comportamenti ribassisti sui prezzi applicati da alcuni concorrenti. Tale strategia, anche qualora dovesse comportare nel breve riduzioni temporanee di quota di mercato tv, assicurerà una ripresa più rapida e solida non appena l'attesa crescita del mercato pubblicitario si dovesse materializzare.
In tale contesto, l'obiettivo primario del Gruppo è di rafforzare nell'esercizio 2014 le proprie quote di mercato in Italia e in Spagna con particolare attenzione alla sostenibilità di lungo periodo del mercato pubblicitario.
Sebbene in uno scenario economico e competitivo ancora incerto, anche nel 2014 l'attenzione del Gruppo è centrata sullo sviluppo multipiattaforma dei propri contenuti, sull'evoluzione strategica della attività pay, oltre che sull'efficienza operativa, sulla generazione di cassa e sulla profittabilità nel medio periodo, facendo leva sulla riduzione strutturale dei costi di funzionamento perseguita negli ultimi due anni.
Il risultato del Gruppo nel 2014 rimane condizionato dall'andamento dei mercati pubblicitari italiano e spagnolo, su cui al momento risulta molto difficile produrre stime attendibili.

Il Dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili societari di Mediaset S.p.A., Luca Marconcini, dichiara, ai sensi del comma 2 art. 154-bis, del Testo Unico della Finanza, che l'informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili.

 

RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE

Il Consiglio di Amministrazione ha approvato la Relazione sulla remunerazione ai sensi dell'art. 123-ter del Testo Unico della Finanza e delle disposizioni di attuazione emanate da Consob.
Il Consiglio proporrà alla prossima Assemblea degli Azionisti di approvare la prima sezione della relazione - illustrativa della politica della società in materia di remunerazione degli amministratori e dei dirigenti con responsabilità strategiche - in attuazione di quanto previsto dall'art. 123-ter del Testo Unico della Finanza.
 

Cologno Monzese, 25 marzo 2014

DOCUMENTI

  • Comunicato Stampa
  • Tab. Conto Economico e Stato Patrimoniale

Mediaset in borsa:

lunedì 10 agosto 2020 17.35

Ultimo Prezzo Titolo 1,592€

Scarica gli ultimi documenti dell'investor Center di Mediaset

Scarica il documento 13/05/2020Presentazione Risultati 1Q2020
Scarica il documento 10/03/2020Presentazione Risultati di Bilancio 2019
Scarica il documento 12/11/2019Presentazione Risultati 9M 2019

Mediaset Spa - Sede legale I - 20121 Milano via Paleocapa 3 - Cap. Soc. int. vers. € 614.238.333 | Registro Imprese di Milano, C.F. e P. IVA 09032310154
Copyright © 2005-2020 Mediaset. Tutti i diritti riservati.