Comunicati stampa

Mediaset S.p.A.: approvati i risultati dei primi nove mesi 2019

Consiglio di Amministrazione Mediaset del 12 novembre 2019

APPROVATI I RISULTATI DEI PRIMI NOVE MESI 2019

Gruppo Mediaset

Ricavi netti: 2.030,4 milioni di euro

Risultato operativo (Ebit): in crescita a 188,6 milioni di euro

Utile netto: in aumento a 101,5 milioni di euro

Ascolti tv: le reti Mediaset leader sia in Italia che in Spagna
In Italia, Canale 5 prima rete sul target commerciale in tutte le fasce orarie

***


FUSIONE TRANSFRONTALIERA

Aggiornamenti


Il Consiglio di Amministrazione di Mediaset, riunitosi oggi sotto la Presidenza di Fedele Confalonieri, ha approvato le informazioni periodiche finanziarie aggiuntive del Gruppo al 30 settembre 2019.

Si segnalano in particolare il risultato operativo (Ebit) e l'utile netto che registrano risultati superiori agli obiettivi aziendali di inizio anno.
Nel corso dei nove mesi sono state anche avviate numerose iniziative di sviluppo industriale internazionale.
Tra le principali:
- l'acquisto avvenuto il 29 maggio di una quota pari al 9,6% del broadcaster tedesco ProSiebenSat.1 Media (rafforzato dal nuovo investimento effettuato in queste ore da Mediaset Espaņa pari al 5,5%). L'ingresso amichevole del Gruppo Mediaset in ProSiebenSat.1 Media risponde a una scelta di lungo periodo per creare valore in una logica sempre pių internazionale.

- le deliberazioni delle Assemblee degli Azionisti di Mediaset e di Mediaset Espaņa mirate a creare la nuova holding di diritto olandese "MFE-MEDIAFOREUROPE NV" attraverso la fusione transfrontaliera di Mediaset e Mediaset Espaņa e il conferimento delle partecipazioni in ProSiebenSat.1 Media.

Tornando alle informazioni sui primi nove mesi 2019, l'andamento del Gruppo Mediaset č sintetizzato nei seguenti risultati:
  • I ricavi netti consolidati ammontano a 2.030,4 milioni di euro rispetto ai 2.433,5 milioni di euro dei primi nove mesi 2018. In particolare, i ricavi in Italia sono stati pari a 1.371,9 milioni di euro rispetto ai 1.737,9 milioni di euro dello stesso periodo dell'anno precedente. In Spagna i ricavi ammontano a 660,7 milioni di euro rispetto ai 696,4 milioni del 2018. Su questi valori ha inciso il netto calo dei mercati pubblicitari sia in Italia sia in Spagna. I ricavi pubblicitari lordi di Mediaset Espaņa si sono attestati a 644,0 milioni di euro (rispetto ai 687,1 milioni del 2018). In Italia - dove secondo gli ultimi dati Nielsen il mercato pubblicitario complessivo nei primi nove mesi dell'anno risulta in diminuzione del -5,3% rispetto al 2018 - i ricavi pubblicitari lordi di Mediaset sono passati dai 1.458,7 milioni di euro dei primi nove mesi 2018 ai 1.332,4 milioni del 2019. Tale andamento ha scontato come previsto il venir meno della raccolta connessa a Premium Calcio ancora presente nella prima parte del 2018 e la discontinuitā dei Mondiali di Calcio in onda in esclusiva su Mediaset nel giugno/luglio 2018. In termini omogenei, invece, i ricavi pubblicitari dei primi nove mesi del 2019 registrano una variazione pari al -1,3%, molto inferiore quindi al calo del mercato.
  • I costi operativi complessivi di Gruppo sono calati a 1.841,8 milioni di euro rispetto ai 2.319,0 milioni di euro del 2018 (-20,6%). La diminuzione ha riguardato entrambi i mercati di riferimento: in Italia i costi calano a 1.371,7 milioni di euro contro i 1.804,7 milioni del 2018, in Spagna sono diminuiti da 514,8 milioni di euro a 470,5 milioni di euro.
  • Il Risultato operativo (Ebit) di Gruppo č positivo per 188,6 milioni di euro rispetto ai 114,5 milioni dello scorso anno (+64,7%). In Italia l'Ebit, pur essendo il terzo trimestre fisiologicamente il pių debole dell'anno, č positivo per 0,2 milioni di euro invertendo la tendenza rispetto al dato negativo (-66,8 milioni) del pari periodo 2018. In Spagna il dato č positivo per 190,2 milioni di euro rispetto ai 181,7 milioni di euro dei primi nove mesi 2018.
  • Il risultato netto di Gruppo chiude a 101,5 milioni di euro rispetto ai 27,0 milioni di euro dello stesso periodo del 2018, un risultato quasi quattro volte maggiore.
  • L'indebitamento finanziario netto č passato da 877,0  milioni di euro del 31 dicembre 2018 (dato inclusivo delle passivitā pari a 140,6 milioni di euro rilevate in sede di azione dal 2019 dell'IFRS 16 - Leases-) a 1.163,7 milioni di euro del 30 settembre 2019 per effetto degli esborsi sostenuti da Mediaset nel primo semestre a fronte dell'acquisto della quota di partecipazione in ProSiebensat.1 Media (349,1 milioni di euro) e da Mediaset Espaņa relativamente sia al piano di riacquisto di azioni proprie (94,6 milioni di euro) sia alla distribuzione di dividendi (46,6 milioni di euro). Va inoltre considerato l'acquisto effettuato da Mediaset - nel corso del terzo trimestre - di 19,3 milioni di euro di azioni della controllata Mediaset Espaņa, corrispondenti all'1,0% del capitale in circolazione. Si precisa che al 30 settembre 2019 l'indebitamento finanziario netto rettificato, escludendo le passivitā rilevate ai sensi dell'IFRS 16 e il debito finanziario derivante dall'acquisizione della partecipazione in ProsiebenSat.1 Media, č pari a 735,8 milioni di euro.
  • La generazione di cassa caratteristica delle attivitā in Italia e Spagna č in deciso miglioramento, 243,4 milioni di euro, rispetto a quella dei primi nove mesi 2018 pari a 178,6 milioni.
  • Ascolti televisivi. Nei primi nove mesi 2019 le reti Mediaset confermano sia in Italia sia in Spagna una netta leadership sul target commerciale. In Italia, Mediaset č leader sul pubblico 15-64 anni con il 34,6% di share in prima serata e Canale 5 č la rete italiana pių vista in tutte le principali fasce orarie. In Spagna, le reti televisive Mediaset Espaņa confermano la leadership assoluta nelle 24 ore con il 28,8% di share. Telecinco si conferma rete spagnola pių vista nel totale giornata (14,5%).


EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE

In Italia, i dati di ascolto tv di settembre e ottobre sono in crescita e confermano il brillante andamento della nuova stagione televisiva di Mediaset, la cui offerta editoriale č ulteriormente arricchita dall'esclusiva in chiaro dei match di Champions League. Un risultato che migliora considerando le prime rilevazioni della cosiddetta total audience che registra anche il consumo televisivo sui vari device digitali.
Quanto ai dati economici, nell'ultima parte dell'anno, nonostante il contesto generale di mercato risulti ancora caratterizzato da una persistente bassa visibilitā, l'andamento della gestione caratteristica dovrebbe consentire di incrementare i positivi risultati economici conseguiti al termine dei primi nove mesi del 2019.
Su base annua, si conferma pertanto la previsione di miglioramento della generazione di cassa caratteristica consolidata, del Risultato operativo (Ebit) e del Risultato netto consolidato (escludendo nel confronto con l'esercizio precedente gli impatti della plusvalenza netta realizzata a seguito del deconsolidamento di EI Towers e delle svalutazioni degli asset Pay contabilizzate nell'ultima parte del 2018).



Il Dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili societari di Mediaset S.p.A., Luca Marconcini, dichiara, ai sensi del comma 2 art. 154-bis, del Testo Unico della Finanza, che l'informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili.
***

FUSIONE TRANSFRONTALIERA


RISULTATI DELL'OFFERTA IN OPZIONE E PRELAZIONE
E SCADENZA DEL TERMINE PER L'OPPOSIZIONE DEI CREDITORI



Mediaset S.p.A. (Mediaset) comunica i risultati dell'offerta in opzione e prelazione delle azioni per le quali č stato esercitato il diritto di recesso in relazione alla fusione transfrontaliera per incorporazione di Mediaset e di Mediaset Espaņa Comunicaciķn, S.A. (Mediaset Espaņa) in Mediaset Investment N.V. (la Fusione), societā di diritto olandese interamente controllata da Mediaset che, al perfezionamento della Fusione, assumerā la denominazione di MFE - MEDIAFOREUROPE N.V. (MFE).

Al termine del periodo di offerta, scaduto lo scorso 6 novembre 2019, gli azionisti di Mediaset hanno espresso la volontā di acquistare - sia per effetto dell'esercizio dei diritti di opzione, sia per effetto dell'esercizio dei diritti di prelazione ai sensi dell'articolo 2437-quater del codice civile - n. 239.092 azioni per le quali č stato esercitato il diritto di recesso (le Azioni Oggetto di Recesso) al prezzo unitario di Euro 2,770 (pari al valore di liquidazione delle Azioni Oggetto di Recesso, come determinato ai sensi dell'articolo 2437-ter, terzo comma, del codice civile).

In particolare, nel contesto dell'offerta sono stati esercitati diritti di opzione per n. 226.763 Azioni Oggetto di Recesso e diritti di prelazione per n. 12.329 Azioni Oggetto di Recesso.

In considerazione del fatto che il numero di Azioni Oggetto di Recesso acquistate nel contesto dell'offerta in opzione e prelazione č inferiore al numero complessivo delle azioni Mediaset in relazione alle quali il diritto di recesso č stato esercitato (pari, in particolare, a 492.691), le residue n. 253.599 azioni Mediaset rimaste inoptate saranno acquistate da MFE a seguito del perfezionamento della Fusione.

Il completamento della procedura e il regolamento delle azioni acquistate nell'ambito dell'offerta in opzione e prelazione sono condizionati al perfezionamento della Fusione. Coloro che abbiano acquistato Azioni Oggetto di Recesso nel contesto dell'offerta in opzione e prelazione avranno diritto di ricevere azioni ordinarie MFE in concambio delle Azioni Oggetto di Recesso acquistate, che saranno annullate, secondo il rapporto di cambio stabilito per la Fusione, ossia n. 1 azione ordinaria MFE per ciascuna azione Mediaset.

Si comunica, inoltre, che il termine previsto dalla legge italiana per l'opposizione dei creditori č scaduto il 5 novembre 2019 e non risultano opposizioni.

Per maggiori dettagli si rimanda alla documentazione predisposta in relazione alla Fusione e disponibile sul sito internet di Mediaset (www.mediaset.it).
* * *

Disclaimer per gli investitori americani

La presente operazione concerne strumenti finanziari di una societā estera. L'operazione č soggetta agli obblighi di comunicazione di un Paese straniero che sono diversi da quelli degli Stati Uniti. I bilanci eventualmente inclusi nei documenti sono stati redatti in conformitā a principi contabili esteri che potrebbero non risultare comparabili a quelli utilizzati nei bilanci delle societā statunitensi.

Potrebbe essere difficile per voi esercitare i vostri diritti e qualsiasi pretesa giudiziale sulla base delle leggi federali statunitensi sugli strumenti finanziari, poiché l'emittente ha sede in un Paese straniero e alcuni o tutti i suoi dirigenti e amministratori possono essere residenti in un Paese straniero.  Potreste non riuscire a citare in giudizio una societā straniera o i suoi dirigenti o amministratori presso un tribunale straniero per violazione delle leggi statunitensi sugli strumenti finanziari.  Potrebbe risultare difficile costringere una societā straniera e le sue affiliate a dare esecuzione ad una decisione di un tribunale statunitense.

Dovete essere consapevoli del fatto che l'emittente potrebbe acquistare strumenti finanziari al di fuori dell'operazione, come, ad esempio, sul mercato o mediante acquisti privati fuori mercato.

Cologno Monzese, 12 novembre 2019

DOCUMENTI

  • Comunicato stampa

Mediaset in borsa:

venerdì 06 dicembre 2019 17.35

Ultimo Prezzo Titolo 2,742€

Scarica gli ultimi documenti dell'investor Center di Mediaset

Scarica il documento 12/11/2019Presentazione Risultati 9M 2019
Scarica il documento 30/09/2019Presentazione Risultati 1H 2019
Scarica il documento 10/06/2019MFE-MEDIAFOREUROPE:Shifting towards the new paradigm

Mediaset Spa - Sede legale I - 20121 Milano via Paleocapa 3 - Cap. Soc. int. vers. € 614.238.333 | Registro Imprese di Milano, C.F. e P. IVA 09032310154
Copyright © 2005-2019 Mediaset. Tutti i diritti riservati.